Stasera in tv: “Yesterday” di Danny Boyle su 20 Mediaset

Su 20 Mediaset Yesterday, commedia musical-fantastica di Danny Boyle (Trainspotting, The Millionaire) che racconta di una realtà alternativa vissuta da un ragazzo inglese (Himesh Patel) dopo un misterioso blackout globale, realtà in cui i Beatles non sono mai esistiti.

Yesterday – Cast e personaggi

Himesh Patel: Jack Malik
Lily James: Ellie Appleton
Joel Fry: Rocky
Kate McKinnon: Debra Hammer
Ed Sheeran: se stesso
Sophia Di Martino: Carol
Ellise Chappell: Lucy
Harry Michell: Nick
Vincent Franklin: Brian
Camille Chen: Wendy
Alexander Arnold: Gavin
James Corden: se stesso
Sanjeev Bhaskar: Jed Malik
Meera Syal: Sheila Malik
Karma Sood: Jack Malik bambino
Lamorne Morris: capo del marketing
Sarah Lancashire: Liz
Michael Kiwanuka: se stesso
Robert Carlyle: John Lennon anziano

Doppiatori italiani

Marco Giansante: Jack Malik
Benedetta Degli Innocenti: Ellie Appleton
Jacopo Venturiero: Rocky
Domitilla D’Amico: Debra Hammer
Manuel Meli: Ed Sheeran
Sophia De Pietro: Carol
Mattea Serpelloni: Lucy
Gianfranco Miranda: Nick
Massimo Lopez: Brian
Franco Mannella: Jed Malik
Franca D’Amato: Sheila Malik

Yesterday – Trama e trailer

Ieri, tutti conoscevano i Beatles. Oggi, solo Jack ricorda le loro canzoni. Sta per diventare un grosso problema. Jack Malik (Himesh Patel) è un cantautore in una piccola città balneare inglese i cui sogni di fama stanno svanendo rapidamente, nonostante la feroce devozione e il sostegno della sua migliore amica d’infanzia, Ellie (Lily James). Poi, dopo uno strano incidente d’autobus durante un misterioso blackout globale, Jack si sveglia per scoprire che i Beatles non sono mai esistiti…e si trova con un problema molto complicato, davvero. Esibendo le canzoni della più grande band della storia in un mondo che non le ha mai ascoltate, e con un piccolo aiuto da parte dell’agente americano dal cuore d’acciaio, Debra (Kate McKinnon), la fama di Jack esplode. Ma mentre la sua stella è in ascesa, rischia di perdere Ellie, l’unica persona che ha sempre creduto in lui. Con la porta tra la sua vecchia vita e quello che ha di fronte, Jack dovrà tornare dove un tempo apparteneva e dimostrare che tutto ciò di cui hai bisogno è amore.

Curiosità

  • Himesh Patel ha cantato e suonato in prima persona nel film.
  • Lo sceneggiatore Richard Curtis ha chiesto l’approvazione del titolo del film da parte di Paul McCartney. Sir Paul ha dato la sua benedizione, ma ha anche suggerito di chiamarlo invece “Scrambled Eggs” (uova strapazzate). Questo era un riferimento spensierato al fatto che prima di inventare il testo di Yesterday, Paul McCartney aveva il testo temporaneo di Scrambled Eggs come riferimento per la canzone.
  • Sebbene non fosse nella sceneggiatura originale, il regista Danny Boyle è stato così colpito dalla scoperta di uno studio di registrazione vicino ad un binario ferroviario che ha modificato il testo per incorporare i treni e utilizzare la location come studio di Gavin.
  • I Beatles non hanno avuto alcun input creativo, al di fuori dell’approvazione della loro musica utilizzata nel film. Il regista Danny Boyle ha dichiarato nelle interviste che il film è stato “approvato” da Paul McCartney e Ringo Starr, così come dagli eredi di John Lennon e George Harrison.
  • Uno dei primi concetti era che il colore viola fosse tra le cose che non esistevano nella realtà alternativa dove finisce il protagonista, con un riferimento casuale alla band Deep Purple che ora si chiamava “Deep Orange”. Questa idea è stata abbandonata perché sarebbe stato troppo lavoro imporre che nessuna comparsa indossasse il viola.
  • Quando Jack esegue per la prima volta “Yesterday”, i suoi amici affermano che non è all’altezza dei Coldplay. Il ruolo di Ed Sheeran era originariamente pensato per Chris Martin, il cantante dei Coldplay, che non ha potuto accettare a causa di conflitti di programmazione, quindi è stato offerto a Sheeran. La battuta è stata lasciata nella sceneggiatura.
  • Legalmente, i realizzatori avevano bisogno solo del permesso di Sony ATV per utilizzare le canzoni dei Beatles, essendo Sony il titolare dei diritti di pubblicazione. In linea di principio hanno anche chiesto la benedizione di Paul McCartney, Ringo Starr, Yoko Ono e Olivia Harrison per il film.
  • Quando Jack torna in aereo da Los Angeles a Liverpool, la macchina da presa si sofferma sulla parte anteriore dell’edificio dell’aeroporto con la scritta “Aeroporto internazionale di Liverpool”. In realtà, il cartello su quell’edificio recita: “Aeroporto John Lennon di Liverpool”.
  • Alcuni dei personaggi condividono i loro nomi con le canzoni dei Beatles: Rocky, il roady / manager temporaneo, prende il nome da “Rocky Raccoon”, Ellie, l’interesse amoroso di Jack, prende il nome da “Eleanor Rigby”, che è anche quella canzone che Jack fa fatica a ricordare, il cognome di Ellie è Appleton. I Beatles hanno fondato la loro etichetta discografica Apple Records e la coinquilina di Ellie, Lucy, è, ovviamente, “Lucy in the Sky with Diamonds”.
  • Gli attori Sanjeev Bhaskar e Meera Syal, che interpretano i genitori di Jack, sono sposati dal 2005.
  • Prima del drammatico evento durante il blackout, la musica snervante è in realtà il crescendo di “A Day in the Life”. Viene utilizzata di nuovo più avanti nel film.

blank

  • La scena principale del concerto è stata girata sulla spiaggia della città di Gorleston, nel Norfolk, parte del distretto di Great Yarmouth. I residenti locali sono stati i primi ad essere scelti come comparse della folla filmate per le scene.
  • Il concerto di debutto mondiale di Jack al Pier Hotel è un tributo al concerto sul tetto “Let It Be” dei Beatles, mostrato in Let It Be (1970).
  • La storia originale del film è stata scritta da Jack Barth. Aveva un tono molto più cupo, con il personaggio principale che lottava come musicista nella nuova linea temporale e la premessa dell’universo alternativo esplorata in modo più approfondito. Quando Richard Curtis ha fatto una riscrittura, ha reso il tono molto più spensierato, ha posto meno enfasi sulla premessa di una nuova linea temporale senza i Beatles e si è concentrato maggiormente sulla storia d’amore tra Jack ed Ellie.
  • Il ripetuto riferimento alla performance d’infanzia di Jack di “Wonderwall” degli Oasis ha un doppio significato. Non solo gli Oasis (e quindi la canzone) non esistevano nel nuovo universo di Jack, senza i Beatles; ma il titolo della canzone degli Oasis è stato preso da un precedente album solista di musica dell’India orientale, registrato da George Harrison.
  •  La licenza del catalogo musicale dei Beatles si è rivelata relativamente semplice, dal momento che gli attori eseguivano le canzoni del film e non i Beatles stessi.
  • Quando Sir Paul McCartney ha sentito parlare del film, ha pensato che fosse un’idea stupida finché non ha scoperto che il regista era Danny Boyle. Ha gentilmente rifiutato un invito alla proiezione, ma invece si è intrufolato in un cinema per vedere il film mentre era in vacanza negli Hamptons con sua moglie. Ha detto: “Eravamo negli Hamptons in estate e lo proiettavano, quindi abbiamo preso due biglietti e siamo entrati quando era a luci spente. Solo un paio di persone ci hanno visto. Eravamo nell’ultima fila, ridendo, soprattutto tutte le volete che mi menzionavano. Un paio di persone davanti a noi ci hanno notato, ma tutti gli altri stavano guardando il film. Ci è piaciuto molto”.
  • Ana de Armas (Blonde) ha interpretato un ruolo come un interesse amoroso rivale che è stato cancellato dal film finale, ma può essere intravisto in alcuni dei trailer del film. Due fan di de Armas hanno citato in giudizio la Universal nel 2022 per 5 milioni di dollari perché ritenevano che lo studio l’avesse usata in un marketing ingannevole per promuovere un film in cui l’attrice non era nemmeno presente. In una scena eliminata, Ana de Armas interpreta Roxanne, un’ospite con Jack nello show di James Corden.
  • Ed Sheeran, che ha interpretato se stesso in questo film, ha detto nella vita reale che i Beatles sono da sempre la sua principale ispirazione per le sue canzoni.
  • Jack viene brevemente inseguito da giovani fan urlanti mentre esce dal terminal dell’aeroporto; un cenno al film dei Beatles Tutti per uno (1964).
  • Il proprietario dello studio di registrazione, Gavin, ha il taglio di capelli marchio dei Beatles.
  • Quando Jack è alla ricerca di ispirazione a Liverpool, vedono la tomba di Eleanor Rigby. Si tratta di una vera tomba, nel cimitero della chiesa di Woolton. Sebbene non sia mai stata confermata come ispirazione per la canzone, John Lennon ha effettivamente imparato a suonare le campane nella chiesa di Woolton e avrebbe trascorso molti anni da bambino a giocare nel cimitero. La canzone, tuttavia, è stata scritta da Paul McCartney.

blank

  • Ad un certo punto, a Jack viene detto che è unico come cantautore. Risponde citando diversi cantautori di successo. Mentre è discutibile che molti di loro non avrebbero avuto lo stesso successo senza l’influenza dei Beatles, il primo, James Taylor, è particolarmente degno di nota. La grande svolta della carriera di Taylor arrivò nel 1968 quando Peter Asher (membro del duo pop Peter and Gordon e fratello dell’ex fidanzata di Paul McCartney, Jane Asher), come capo A&R dell’etichetta fondata dai Beatles, Apple Records, mise Taylor sotto contratto.
  • In una scena, Debra paragona Jack a Gesù, chiamandolo “Il Messia”. John Lennon ha notoriamente suscitato polemiche affermando che i Beatles erano “più popolari di Gesù”.
  • Lo studio in cui Jack sta registrando/prova dopo il suo primo arrivo a Los Angeles è il famoso EastWest Studios situato al 6000 W. Sunset Blvd. a Hollywood. Paul McCartney ha registrato un album da solista nello stesso posto nel 2018.
  • Ad un certo punto del film, Ed Sheeran suggerisce di cantare “Hey Jude” come “Hey Dude”. La band metal crossover Beatles-Metallica di Milwaukee “Beatallica” ha effettivamente fatto una parodia con questo titolo nel loro album del 2007 “Sgt. Hetfield’s Motorbreath Pub Band” (una parodia dell’album dei Beatles “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”), album che era pieno di altre cover dei Beatles suonate in stile Metallica.
  • Il logo Universal di apertura del film sarebbe stato accompagnato da una versione in stile Beatles della musica del logo Universal. Questo elemento non è mai finito nel film finale, ma fa parte della colonna sonora ufficiale del film.
  • Durante i titoli di coda, la lettera “B” viene ingrandita per i cast principali che hanno questa lettera nel loro nome.
  • Questo film ha contribuito a fra slittare la produzione di No Time to Die (2021).
  • Il film presentava una scena nel Birkenhead Tunnel, utilizzata anche come location in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 (2010), Fast & Furious 6 (2013), Jack Ryan – L’iniziazione (2014) e A prova di proiettile (2018).
  • Il film è ambientato a Lowestoft, nel Suffolk, dove i Beatles suonarono al Royal Hotel nel giugno 1963.
  • Quando Jack va in America, dicono che sarà al Thursday Night Live, versione alternativa del Saturday Night Live. Kate McKinnon, che interpreta Debra, la manager di Ed Sheeran, è una star del Saturday Night Live, celebrata per i suoi convincenti ritratti di varie celebrità, tra cui proprio Sheeran.
  • Uno dei poster della band nella camera da letto di Jack è The Fratellis, che hanno preso il nome dalla banda criminale antagonista del film I Goonies (1985), uno dei film preferiti del regista Danny Boyle.
  • Alcune riprese sono state effettuate a Great Yarmouth, nel Norfolk. I Beatles si sono esibiti in due diverse occasioni vicino al luogo delle riprese: la Tower Ballroom e l’ABC Theatre.

blank

  • I genitori di Jack, Sanjeev Bhaskar (Jed) e Meera Syal (Sheila), sono apparsi entrambi nella serie TV The Kumars at No. 42 (2001), dove Meera interpretava la nonna di Sanjeev.
  • Il film è stato spedito nei cinema con lo pseudonimo di “Polo”.
  • Il nome di uno dei membri della troupe del film (l’assistente video per la fotografia aggiuntiva) è George Harrison, omonimo del George Harrison dei Beatles.
  • Nella “Cycle Crash Scene” è visibile la sede dell’Ocean Rooms a Gorleston on Sea – i Pink Floyd erano apparsi qui nel 1967 (summer of love)). Nel 1995 la “Britpop Band” (e fan dei Beatles) dei Blur hanno suonato lì, quell’anno hanno “vinto la battaglia” con gli Oasis (altri fan dei Beatles) quando “Country House” ha battuto “Roll with It” conquistando la posizione n. 1 della classifica.
  • Dopo che Jack ha suonato al Latitude Festival, Ellie gli dice “Avrai bisogno di una tenda più grossa”. Più tardi, nella camera da letto di Jack, vediamo un poster del film Lo squalo sul muro da cui proviene l’iconica citazione “Ci serve una barca più grossa”.
  • Potrebbe essere discusso con varie teorie dei fan su ciò che effettivamente ha causato l’enorme “cancellazione della memoria” dei Beatles, potrebbe essere un universo alternativo (sicuramente un sottile riferimento giocoso ad “Across the Universe”), qualche strana conseguenza derivata dall’eruzione solare o anche una teoria secondo cui quando Jack ha avuto un incidente sta vivendo una strana allucinazione da “sogno in coma”.
  • Le riprese sono state eseguite con il titolo alternativo “Untitled Jack & Ellie Project”, come si vede sul ciak.
  • Quando Jack sfoglia la sua collezione di dischi, uno degli album è di David Bowie. Il primo successo numero uno di Bowie negli Stati Uniti è stato “Fame”, scritto da John Lennon. Inoltre, l’album contenente “Fame”, Young Americans, contiene una cover di “Across The Universe” dei Beatles.
  • Alexander Arnold, che interpreta Gavin, l’ingegnere del suono di Jack nello studio “Tracks on Tracks”, ha una somiglianza con Glyn Johns, l’ingegnere del suono dei Beatles, in particolare per l’album Let it Be, come mostrato nel documentario Get Back; anche entrambi i loro nomi iniziano con una G.
  • Cherry Seaborn: L’assistente di volo sul jet privato di Ed Sheeran è la moglie di Sheeran.
  • Quando Jack incontra John Lennon, si siedono e chiacchierano su una barca a remi capovolta. In uno scatto, la parola “Imagine” può essere vista chiaramente scritta sottosopra sulla barca.

blank

  • Nel film, Jack fa un riferimento a Harry Potter che Ellie non capisce. Poi scopre che Harry Potter non esiste in quella realtà. In realtà c’è una scena eliminata che può essere trovata sul DVD in cui i ruoli sono invertiti ed Ellie fa un riferimento a Harry Potter che Jack non capisce. Questo perché il concept originale giocava con l’idea che anche Jack fosse influenzato dal cambiamento della realtà e che le cose fossero state cancellate solo dalla sua memoria. Questo concept è stato infine scartato.
  • Jack viene investito sulla sua bicicletta e si rompe i denti anteriori che gli tagliano e fanno sanguinare il labbro. In realtà è successo a Paul McCartney nel 1966. McCartney è caduto dal motorino e si è scheggiato un dente anteriore a Liverpool. Si è anche tagliato il labbro ed è rimasto con una cicatrice.
  • Inizialmente doveva esserci una scena in cui Jack incontra anche George Harrison e Ringo Starr in un pub. Questo è stato eliminato perché gli sceneggiatori hanno ritenuto che avrebbe attenuato l’impatto della scena con John Lennon.
  • Robert Carlyle interpreta John Lennon ma non è accreditato. I realizzatori e l’attore hanno deciso di mantenere segreta l’identità dell’attore per rispetto della vita e della memoria di John Lennon. Carlyle è apparso in Oasis: Little by Little (2002). Gli Oasis, come i Beatles, non esistono nell’universo alternativo.
  • Oltre ai Beatles, Harry Potter, gli Oasis, la bibita Coca-Cola e l’intero concetto di sigaretta non esistono nemmeno nel mondo alternativo.
  • Il fatto che Jack incontri un anziano John Lennon porta alcune sottili sfumature nella trama principale. Il film si autodefinisce nel mostrare un mondo “in cui i Beatles non esistono”. Questo scenario potrebbe andare in due modi: o John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr non sono mai nati, oppure *sono* nati ed *esistono* ma semplicemente non hanno mai formato i Beatles. La scena con John Lennon rende esplicito che i realizzatori hanno scelto la seconda opzione.
  • Durante una sequenza onirica, Jack è nel talk show di James Corden, con quest’ultimo che sorprende Jack rivelando che hanno trovato i veri autori delle canzoni dei Beatles Paul McCartney e Ringo Starr, e due uomini entrano mostrati dalla vita in giù. Uno degli uomini non indossa scarpe. Questo allude al Paul McCartney scalzo sulla copertina di “Abbey Road”, l’altro indossa scarpe e pantaloni neri. Questo coincide chiaramente con ciò che Ringo Starr indossa sulla copertina dello stesso album. George Harrison e John Lennon indossavano entrambi rispettivamente scarpe bianche, jeans e pantaloni bianchi.

blank

  • Due delle altre cose che non esistono più (sigarette e Coca Cola) sono menzionate nelle canzoni dei Beatles: in “A Day In Life”, canta Paul McCartney, “I went upstairs and had a smoke” e in “Come Together” il personaggio principale “smoke[s] mojo filters” and “shoot[s] Coca Cola”.
  • Verso la fine del film, Jack e la sua famiglia vengono visti cavalcare uno scivolo a spirale popolare nelle fiere britanniche chiamato Helter-Skelter, che ha prestato il nome all’omonima canzone dei Beatles.Jack scopre che la band Oasis potrebbe non essere mai esistita nella realtà alternativa. Poiché è generalmente riconosciuto che la band è stata fortemente influenzata dai Beatles, ciò suggerisce che, in alternativa, senza quell’influenza gli Oasis semplicemente non hanno mai ottenuto nulla di degno di nota.
  • Si scopre che John Lennon è vivo e vegeto nel 2019 alternativo del film. Dal momento che i Beatles non si sono mai formati, non sarebbe mai diventato famoso e quindi non sarebbe mai stato assassinato. È probabile che George Harrison, morto nel 2001, sia ancora morto poiché è morto di cancro ai polmoni. O forse no: se non si fosse mai unito ai Beatles, forse negli anni ’60 non avrebbe fatto uso di droghe e poiché, in questa realtà, le sigarette non sono mai esistite, non avrebbe fumato. Inoltre, due anni prima della sua morte, è stato attaccato da un intruso nella sua villa e pugnalato ripetutamente, finendo con un polmone. Senza questa aggressiuone, i suoi polmoni avrebbero potuto essere più sani e avrebbe potuto farcela.
  • John Lennon dice a Jack che anche con tutte le complicazioni la sua vita è stata favolosa, alludendo al fatto che i Beatles fossero chiamati i Fab Four.
  • John Lennon fa un’apparente allusione al titolo del romanzo di Jane Austen “Orgoglio e pregiudizio” dicendo “pregiudizio e orgoglio”, forse sottintendendo che il titolo del romanzo è invertito nel mondo della storia alternativa. Lily James (Ellie) ha recitato in PPZ: Pride and Prejudice and Zombies (2016), ambientato in un mondo a storia alternativa.
  • Quando Jack Malik scopre che le sigarette non esistono, cerca su Google e trova solo una città in Francia chiamata Cigarette. La città che appare sullo schermo è in realtà la città di Dinan in Bretagna.
  • Quando Jack chiede al suo agente con sede a Los Angeles negli Stati Uniti se può tornare in Inghilterra per qualche giorno nella città di Liverpool per trovare ispirazione, lei gli chiede cosa ha Liverpool che Los Angeles non ha, a cui Jack elenca alcune diverse risposte, una di queste è Mo Salah. Mo Salah è un famoso calciatore egiziano che gioca per la squadra di calcio di Liverpool, il Liverpool FC.
  • Nella scena finale, Jack ed Ellie parlano di Harry Potter. Ellie è interpretata da Lily James e i genitori di Harry Potter si chiamavano “Lily” e “James”.
  • La scena finale del concerto alla fine del film si svolge allo stadio di Wembley in Inghilterra. Ed Sheeran nella scena indossa una maglia della Nazionale di Calcio Inglese. La squadra di calcio inglese gioca le partite casalinghe allo stadio di Wembley.
  • Il film costato 26 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 154.

Yesterday – La colonna sonora

blank

  • Le musiche originali del film sono del compositore britannico Daniel Pemberton (Spider-Man: Into the Spider-Verse, Steve Jobs, Ocean’s 8, The Man from UNCLE).
  • La colonna contiene le cover dei Beatles interpretate dall’attore principale Himesh Patel (inclusa una versione in duetto di I Want To Hold Your Hand interpretata da Patel e Lily James).
  • La colonna sonora di “Yesterday” include i brani: “Daft” di Husky Loops, “Love & Hate” di Michael Kiwanuka, “Shape of You”, “Penguins”, “One Life”, “Hello, Goodbye” di Ed Sheeran.

blankTRACK LISTINGS:

1. Yesterday (From The Film “Yesterday”) – Himesh Patel (1:32)
2. The World Is Universal (Universal Fanfare) – Daniel Pemberton (0:22)
3. Summer Song – Himesh Patel (1:48)
4. Interlude I: A Day In The Life – Daniel Pemberton (0:51)
5. I Saw Her Standing There (Tracks On The Tracks Sessions) – Himesh Patel (1:45)
6. Something (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (2:48)
7. Let It Be (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (3:58)
8. Interlude II: Strawberries – Daniel Pemberton (0:41)
9. Carry That Weight – Himesh Patel (1:48)
10. Here Comes The Sun (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (2:49)
11. The Long & Winding Road (Recorded Backstage) – Himesh Patel (1:38)
12. Interlude III: Gorleston Beach – Daniel Pemberton (0:34)
13. Help! (Live At Pier Hotel) – Himesh Patel (2:38)
14. Yesterday (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (2:11)
15. She Loves You (Tracks On The Tracks Sessions) – Himesh Patel (1:37)
16. A Hard Day’s Night (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (2:43)
17. Something – Himesh Patel (1:02)
18. In My Life (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (2:48)
19. Interlude IV: Train Tracks – Daniel Pemberton (0:14)
20. I Want To Hold Your Hand (Tracks On The Tracks Sessions) – Himesh Patel & Lily James (1:53)
21. Back In The U.S.S.R (Live At Wembley) – Himesh Patel (2:39)
22. All You Need Is Love (Live At Wembley) – Himesh Patel (3:10)
23. Interlude V: Yesterday’s Rain – Daniel Pemberton (1:02)
24. The Long & Winding Road (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (3:37)
25. Hey Jude (From The Album “One Man Only”) – Himesh Patel (6:08)
26. Ob-La-Di, Ob-La-Da (Live At Cleves School) – Himesh Patel (3:23)
27. Interlude VI: Life Goes On – Daniel Pemberton (0:39)

La colonna sonora di “Yesterday” è disponibile su Amazon.

Stasera in tv: “Yesterday” di Danny Boyle su 20 Mediaset